Condividere le cartelle di VirtualBox in retromarcia? Guest-Host?

Ho familiarità con il process di installazione di Additions degli ospiti e di condivisione di cartelle host con l'ospite, ma c'è un modo per fare il contrario?

Ho un host XP e un guest di Ubuntu 10.10, con VBox 4.0.2.

In altre parole, vorrei che l'host avesse accesso diretto a (alless alcuni) file all'interno del file .vdi.

Non è ansible farlo con le estensioni Guest, tuttavia, impostare la normale condivisione di file Ubuntu sul tuo ospite e puoi accedere ai file utilizzando la networking virtuale tra l'host e l'ospite. La versione OSE di VirtualBox non dispone di cartelle condivise e questo è il metodo di condivisione consigliato per VirtualBox come descritto qui . How-To Geek ha un tutorial qui su come farlo con Ubuntu in modo specifico, e si applica a tutto fuori dalle cartelle di casa pure.

Il driver di networking è abbastanza intelligente per non submit il traffico sul filo, ma sarà comunque utilizzato per comunicare con l'ospite. Ho alcune macchine virtuali che gestisco e usi come questo, sia su Mac che Windows.

Per impostazione predefinita, la macchina virtuale ha una connessione NAT alla networking locale, il che significa che non dispone di un proprio indirizzo IP "reale". Se invece hai impostato una connessione bridge, puoi utilizzare methods di condivisione di file regolari dal PC virtuale, ad esempio la condivisione di file di Windows (tra cui SAMBA sotto Linux / Unix / etc) o NFS. Ovviamente la VM dovrebbe funzionare.

È anche ansible montare un VDI come unità sotto il sistema operativo host, non so i dettagli su come farlo su un host XP e credo che dovresti arrestare (piuttosto che sospendere) l'OS ospite evitare la corruzione del disco rigido.

C'è una soluzione difficile:

  1. In Windows, installare cygwin
  2. Utilizzare gli stessi nomi utente sia in Windows che in Linux
  3. In Windows, creare directory $ HOME / shared e renderla una cartella condivisa in VBox
  4. Sulla Linux creare directory ~ / shared e ~ / shared_local e eseguire: sudo /sbin/mount.vboxsf -o gid=1000,uid=1000 shared ~/shared
  5. Utilizza rsync per sincronizzare i dati in ~ / condiviso con ~ / shared_local .

È ansible utilizzare gli stessi script bash in entrambi Linux e Windows. È ansible accedere a tutti i dati contenuti nel ~ / condiviso da Windows e Linux utilizzando lo stesso path.