Gli azionamenti duri si defragmentano ora?

Ho un drive Hitachi 5K3000 (HDS5C3020ALA) da 2 TB in una custodia esterna.

Oggi ho installato un'applicazione e ho copiato alcuni dati, ed è ormai quasi completamente pieno: Esplora risorse 34GB di spazio libero da 1,81TB.

Per circa 10 minuti faceva continuamente un rumore che era piuttosto allarmante per me. Sembrava che il disco fosse stato acceduto, avrebbe sbattuto per circa un secondo o due, poi si fermò per circa un secondo, quindi si avvia nuovamente. Ha continuato anche quando l'unità non è più stata acceduta in base a Resource Monitor e infatti anche dopo aver rimosso il dispositivo tramite "Rimozione sicura dell'hardware", questo continuò finché non l'ho spento. Ho accuratamente selezionato l'azionamento mentre stavo facendo questo e ho potuto sentire una lieve vibrazione in quanto ha fatto il rumore. Sicuramente la testa di lettura si muoveva su una grande parte della sua gamma. Ho anche notato che durante l'esplosione reale la luce dell'attività HDD non era triggers ma è accaduta durante le seconde pause.

E così è andato così per ben 10 minuti, non sono sicuro se la mia macchina stava lentamente morendo. Ho installato HD Tune ed è stato leggermente sollevato per non vedere avvisi SMART. Non ho alcun mezzo per sostenere questi dati: non sarebbe mai valsa la pena. Quindi, se stava per morire, i dati sarebbero morti con esso.

E poi d'un tratto si fermò. Silenzio beato.

Esegui l'utilità di deframmentazione del disco di Windows 7 e l'analisi segnala la frammentazione del 0% su questa unità piena del 98,2%.

Così è questa la spiegazione? I firmware hard disk moderni ora deframmentano automaticamente? Questo significa che il software di deframmentazione del disco è ormai diventato completamente obsoleto?

No, non lo fanno, anche se Windows esegue automaticamente la deframmentazione di default di volta in volta.

L'attività HDD può provenire da varie fonti, l'OS che indica i file per la ricerca sul nuovo HDD, il software antivirus facendo qualche scansione random ecc …

Non deframmentano automaticamente. Gli azionamenti duri sono ignoranti di qualsiasi disposizione dei dati diversi da un dato LBA = 512 o 4096 byte.

I dischi rigidi hanno la capacità di eseguire test di auto per SMART e credo di farlo periodicamente – indovinerebbe che alcuni lo facciano per impostazione predefinita.

Altre possibili spiegazioni:

  • Bug del firmware del disco rigido – si potrebbe provare a vedere se è disponibile un aggiornamento del firmware
  • Forse qualche miscomunicazione o sottile incompatibilità tra il chipset e l'unità – forse l'unità ha ricevuto qualche erroneamente ricevuto qualche command strano per fare un test o qualcosa di simile. Completamente ansible per alcuni drive semplicemente "non piace" alcune recinzioni.
  • Leggete il recupero degli errori del disco rigido – forse il disco rigido ha incontrato una qualche condizione di errore e non ha risposto troppo a lungo al chipset di chiusura, e il chipset di chiusura sta tentando di reimpostare l'unità.
  • Forse il calore dell'azionamento ha degradato l'elettronica di chiusura.
  • La tua unità è veramente morente.

Se trovi un aggiornamento del firmware per l'unità, NON cercare di applicare l'aggiornamento sull'armadio USB. Colbind direttamente l'unità.

Windows 7 dispone del software di deframmentazione del disco in una pianificazione. Per impostazione predefinita si verifica una volta alla settimana. Alcune unità devono ancora essere deframmentate. Gli stati di stato solido non hanno bisogno di questo e in realtà potrebbero danneggiare la vita dell'unità. Non c'è alcun software nelle unità piatte che deframmentano automaticamente.

Oggi NTFS utilizza le prenotazioni di spazio, copiando così grandi file che sono molto likley per evitare frammentazione Anche qualsiasi allocazione di piccole size (512) causerà l'allocazione continua di 512k.

La deframmentazione di Windows non deframmenterà unità con less spazio del 20% (10% dopo aver prenotato MFT)

È ansible get una migliore comprensione con defraggler o jkdefrag.

Gli azionamenti duri non si defraggono.

La risposta a "fa deframmentare ancora la materia" è complicata.

Ecco il problema. NTFS in genere svolge un lavoro migliore per evitare frammentazione rispetto a FAT, in quanto non si usa mai più della metà dello spazio totale del volume in una sola volta. Tra il 25% e il 50% gratis, è ansible iniziare a vedere la caduta delle performance, soprattutto se i file tendono ad essere grandi e volatili.

Pensate a NTFS come un tipo come un armadio metaforico walk-in pieno di scatole.

Quando l'armadio è mezzo vuoto, è ansible entrare nell'armadio, impostare la scatola sul pavimento o in cima ad un'altra casella e lasciare.

Quando l'armadio si riempie, potrebbe essere necessario ricostituire le scatole in pali più alti per fare spazio a una scatola più grande (questo è simile alla deframmentazione).

Alla fine arriverai al punto in cui non puoi mettere più scatole BIG nell'armadio, ma puoi comunque dividere il contenuto di una grande scatola in due o più scatole più piccole che si adattano bene. Questo è approssimativamente il punto in cui un volume NTFS ha 10-25% disponibile.

Infine, si arriva al punto in cui non c'è letteralmente spazio per anche una singola nuova casella. Tuttavia, come buona fortuna lo avrebbe, la maggior parte delle caselle che sono già impilate nell'armadio non sono pienamente piene, e alcune di esse sono per lo più vuote. Ecco where le cose diventano brutte.

Il defragger di Microsoft entrerà nell'armadio metaforico, estrae un paio di scatole piuttosto vuote, e disimballalo ordinatamente sul pavimento, un elemento alla volta. Se trova elementi chiaramente correlati, come "Hurricane Supplies", li mette nella stessa casella. Qualunque cosa sia rimasta rimasta accatastata nelle rimanenti scatole, che poi tornano nell'armadio.

Ecco where le cose diventano davvero brutto. Arriva il Natale. Si acquista un sacco di decorazioni, e ricevi un sacco di cose che non puoi buttare via perché potrebbe far male ai sentimenti di tua madre, ma non lo userai mai. Alcuni di esso sono un po 'ingombranti. Ma non hai scatole vuote, né spazio per scatole vuote. Peggio ancora, i tuoi genitori sono venuti per una visita in 2 ore e rimangono nella stanza in cui è l'armadio, quindi tutto quello che hai il tempo di fare è scavare in su e indiscriminatamente gettarlo in scatole che non sono completamente piene, prima di piling tutte torna nell'armadio. Ora hai delle cose di Natale sparse su 17 scatole, e una montagna di più di cento cassette accatastate 2 o 3 profonde da pavimento a soffitto.

Il tuo armadio metaforico (hard drive) è ormai molto, molto pieno. Peggio ancora, ci vuole sempre per get qualcosa fuori, perché devi rimuovere le scatole e andare a scavare per trovare qualcosa . L'accesso al contenuto dell'armadio è diventato molto lento e noioso. Sai che hai lì un Arduino, da qualche parte! Ah, là è … adesso, devi solo trovare la table LCD …

Ora hai quello che potrebbe essere chiamato un volume NTFS frammentato in modo catastrofico. Non solo non c'è quasi spazio libero, ma hai elementi non correlati che condividono casualmente le caselle e più parti di una cosa si sono diffuse casualmente tra più caselle. Peggio ancora, each singola cosa che si va a memorizzare nell'armadio moltiplica il problema. Stai ora svuotando metà dell'armadio e scavando una media di 27 scatole per get qualcosa fuori. Nella disperazione, decidi di provare a "deframmentare".

Se stai eseguendo il defragger di Microsoft o un defragger di terze parti che utilizza l'API ufficiale di deframmentazione di Windows, sarà come avere qualcuno a camminare nell'armadio, ad esempio "Tsk, che casino!" E andare via senza fare molto niente utile. Questo perché il defragger di Microsoft è un tipo di stupido, molto anal-networkingntivo e estremamente paranoico. Essa dispone di precise regole che disciplinano il modo in cui verranno scagliate le caselle e tentando di consolidarle. Sparterà le cose sul pavimento esattamente un modo, un solo strato profondo e SOLO se può farlo in ordine alfabetico pur mantenendo un path 3 'sia alla port che a una window, nel caso in cui ci sia un incendio. Ancora peggio, rifiuta di scavare le caselle e di iniziare con quelle che hanno i file più sparsi per consolidare. Comincia con la scatola uno, ordina accuratamente il suo contenuto sul pavimento e continua fino a quando il pavimento (less i routes di output) è coperto. A quel punto, si ferma, consolida ciò che può, mette il resto e lo chiama un giorno.

Se stai utilizzando un defragger di terze parti più aggressivo che viene eseguito quando Windows NON è in esecuzione, potrebbe fare un lavoro migliore … non si preoccuperebbe di mantenere il path di output verso la window e la port e potrebbe anche volentieri impilare le cose un po ', o scavare le caselle uno per uno e tirare fuori solo le cose che sono mature per il consolidamento. Ma alla fine della giornata, se il tuo drive / armadio è pieno del 90%, non ha molto spazio per lavorare e non farà molti progressi. Potresti riuscire a get la maggior parte delle tue cose consolidate in altre caselle con elementi di maggior rilievo, ma continuerai ad avere elementi non correlati che condividono le caselle e continuerai ad avere cose che si dividono in diverse caselle.

Ok, devi rinunciare. Sentendosi ispirato da "Hoarders Weekend" su A & E, affitti un dumpster, sfogliando le scatole uno per uno e buttando fuori metà della tua roba. Ma aspetta! L'armadio sembra ancora pieno! La metà delle scatole presenta solo uno o due oggetti, ma nessuno di loro è veramente vuoto, quindi l'armadio è ancora imballato a due livelli profondi, da pavimento a soffitto. È più veloce get roba, perché non è necessario scavare come duro, ma gli oggetti correlati sono ancora dispersi casualmente tra più caselle. Quindi, deframmi di nuovo.

Se sei defragger di Microsoft (o un'applicazione ufficiale di deframmentazione di Windows), seguite le stesse regole precedenti … con gli stessi risultati non inspiranti. Forse una o due scatole su 13 sono state riorganizzate, e il resto non è stato nemless toccato. Se lo ritorni per un altro giro, potrebbe farcela con uno o due altri, ma each volta che si ottiene sempre less miglioramenti. Così ti metti fuori l'artiglieria più pesante – un defragger di terza parte.

Un defragger di terza parte che funziona offline (quando Windows non è in esecuzione) potrebbe essere un po 'più aggressivo di Windows … ma quando hai finito, noterai che l'armadio è sempre imballato con scatole da 2-3 livelli profondi, da da pavimento a soffitto. PERCHÉ?!? In esso c'è la strofa con NTFS.

NTFS ama davvero mettere le cose nelle proprie caselle e odia di buttare via perfettamente le scatole vuote. Quando l'armadio è per lo più vuoto, e deve trascorrere il tempo a piegare e inserire nuove scatole, potrebbe confezionare alcuni oggetti memorizzati contemporaneamente in una scatola. Ma più tardi, quando deframmenta, andrà a quasi tutti gli estremi per conservare quelle scatole, anche se significa mettere una string di luci natalizie in each scatola.

Pertanto, la soluzione … aspetta che Windows sia addormentata, portino le scatole nel salotto in modo che l'armadio sia vuoto, scaricarli tutti in un grande pile in mezzo al pavimento e bruciare le casse ora vuote il cortile davanti a Windows si sveglia (copiando i file su un altro disco rigido, quindi riformatta il volume NTFS frammentato). Ora, quando si dice a Windows di ri-pack la roba nell'armadio, seguirà la strategia originale … assemblare una nuova casella per each scrittura, ma volentieri scrivere i file salvati contemporaneamente nella stessa casella per risparmiare tempo di assembly . Quando tutto è fatto, sei tornato ad avere un armadio semiaperto con spazio per nuove scatole.

Comunque, questa è la metafora generale per NTFS. Windows ama diffondere i file quando li salva a NTFS e preferisce spostare le cose in caselle vuote esistenti che consolidare le caselle vuote in uno spazio libero contiguo.

Quindi, cosa succede al santo Graal – SSDs? Possono diventare notevolmente rallentati dalla frammentazione catastrofica? La risposta è "naturalmente". Vuole sfogare aiuto? Um … er … beh … forse, ma devi davvero esaminare altre opzioni.

Ricorda che i blocchi di memory su un SSD hanno durate finali determinate principalmente da quante volte li elimina. Il tradizionale algorithm di deframmentazione è assolutamente BRUTALE su un SSD, innescando decine o centinaia di migliaia di loops di cancellazione. Puoi letteralmente bruciare l'integer budget di cancellazione della vita durante un periodo di pochi giorni se deframmenti un paio di volte. E in definitiva, Windows sarà inutile e anal-networkingntivo per la deframmentazione del SSD come sarebbe stato per un'unità regolare.

Quindi … cosa puoi fare per risolvere un SSD catastroficamente frammentato? La stessa cosa che faresti per un disco rigido frammentato in modo catastrofico … copia i file in un altro volume, fai una cancellazione sicura e ripartipa l'SSD, quindi copia i file in modo da get il vantaggio di un profondo, soddisfacente deframmentare, senza distruggere il tuo SSD e bruciare attraverso il suo ciclo di vita per cancellare il budget entro un paio di giorni o settimane.