GUI per tunnel VNC su SSH

Tendo a registrare un sacco di siti remoti, e in genere l'installazione che abbiamo è: il gateway è in esecuzione OpenWRT con un server SSH, ci sono macchine client dietro il NAT che esegue UltraVNC. Mentre non ho problemi a tunneling i miei collegamenti VNC tramite quel server SSH in esecuzione sul gateway, ultimamente ho avuto bisogno di permettere ad altre persone di accedere a quelle macchine troppo.

Vorrei un programma GUI che mi permettesse di stabilire, in anticipo, le connessioni alle macchine e basta click per connettersi a loro.

Cioè, il software si occuperebbe della creazione del tunnel SSH e dell'apertura del visualizzatore VNC. L'objective è che potrei dare questo software a qualcun altro e avrebbero un elenco di nomi di macchine che potrebbero fare clic su e iniziare ad usare VNC (però dovrebbero essere richiesti per le credenziali di authentication, ma dovrebbero essere circa).

Esiste un software simile, o dovrò mettere insieme alcuni C # foo?

Grazie!

Aggiornare:

Per quanto riguarda la soluzione PuTTY:

Questo è il modo in cui lo faccio attualmente. Il problema è che i miei utenti a volte hanno bisogno di VNC in più macchine contemporaneamente, creando profili standard come quelli che sconvolgono questa soluzione (ad esempio, quale port locale da utilizzare senza che l'utente sappia cosa connettersi nel software VNCViewer).

Ad esempio, se salvo le sessioni della forma (usando i comandi di ssh cli-style):

 ssh -l username hostname.com -L 5900:remoteHost_number_1:5900 ssh -l username hostname.com -L 5900:remoteHost_number_2:5900 ssh -l username hostname.com -L 5900:remoteHost_number_3:5900 

Quando l'utente si connette in VNC, tutto quello che devono sapere è collegarsi a localhost . Il problema si verifica quando si desidera connettersi a remoteHost_number_1 e remoteHost_number_2 allo stesso tempo. Allora il mio utente dovrà sapere quale port la loro macchina locale sta ascoltando, e questo è quello che sto cercando di evitare. Per il caso triviale di tre, questo non è un problema, ma quando il numero di sisthemes è grande, diventa un problema. Questo problema può essere ulteriormente esacerbato quando ci sono hostname1.com , hostname2.com , ecc ciascuno con un numero simile di sisthemes dietro il NAT.

Mi piacerebbe anche avere pochi passi in questo process ansible poiché i miei utenti non sono tipicamente il gruppo più tecnico.

Grazie ancora!

mastice farà il trucco

Per completezza c'è anche ssvnc .