Quanto tempo fino a quando un disco rigido non utilizzato spreca i suoi dati?

Sapete quanto tempo deve passare fino a quando i dati memorizzati su un disco rigido iniziano a degradarsi?

Per mantenere intatti i dati per lunghi periodi di tempo, ho sentito che è necessario riscriverlo periodicamente sul disco rigido, come each cinque anni o giù di lì. È vero?

Panoramica

La longevità dei dati memorizzati su qualsiasi unità dipende dalle condizioni in cui è memorizzata e per quanto tempo. Per gli azionamenti duri ci sono tre fattori principali: rottura del field magnetico, condizioni ambientali e guasti meccanici.


Ripartizione del field magnetico

La maggior parte delle fonti afferma che i magneti permanenti perdono la loro forza magnetica al tasso dell'1% all'anno. Supponendo che questo sia valido, dopo ~ 69 anni, possiamo supporre che la metà dei settori in un disco rigido sarebbe danneggiata (perché tutti hanno perso la metà della loro forza entro questa volta). Ovviamente, questo è molto tempo, ma questo rischio è facilmente attenuato – semplicemente re-scrivere i dati sull'unità. Quanto spesso wherete fare questo dipende dalle seguenti due questioni (vado anche oltre questa a mia conclusione).

Per aggiornare periodicamente i dati sull'unità, trasferirlo semplicemente in un'altra posizione e ripristinarlo nuovamente sull'unità. In questo modo i domini magnetici nella superficie del disco fisico saranno rinnovati con la loro forza originale (perché hai appena ri-scritto i file sul disco). Se sei preoccupato della corruzione del filesystem, puoi anche formattare il disco prima di trasferire i dati.

Puoi anche aiutarti a evitare questo problema archiviando i tuoi dati con i dati di ripristino e la correzione degli errori quando inserisci i dati sull'unità. Molti formati di archivio supportno l'inclusione di algoritmi di recupero dati, quindi anche se si dispone di alcuni settori danneggiati, è ansible ribuild i dati persi.


Condizioni ambientali

Alcune organizzazioni governative "sanzionano" i dischi rigidi esponendoli in un field magnetico molto potente, effettivamente (e letteralmente) rimuovendo i dati dal disco rigido "resettando" tutti i settori. È importnte notare che la memorizzazione di un disco rigido in o vicino alla presenza di campi magnetici (alternati o statici) influenzerà gravemente i dati memorizzati sull'unità.

Le tempeste geomagnetiche sono state così potenti in alcune aree che hanno in realtà corrotto i dischi rigidi in passato. Se si preoccupa di questo problema, considera di memorizzare le unità in un seminterrato o in un luogo fortemente isolato dall'ambiente.


Guasto meccanico

Alcune persone menzionano che credono che il motore fisico effettivo nel disco rigido fallirà molto prima che i dati sui piatti di disco degradino in modo significativo. Mentre questo è un problema per un disco rigido che è stato seduto a lungo, se il disco viene utilizzato una volta each tanto (alless each 3-5 anni), questo dovrebbe mitigare questo problema.

Detto questo, ho personalmente sentito parlare di persone che hanno avviato computer di 10 anni e senza problemi, i dischi funzionano perfettamente. Non credo che questo problema sia molto di una preoccupazione rispetto a quello precedente, in quanto è necessario aggiornare periodicamente i dati indipendentemente. Detto questo, è consapevole del fatto che i problemi meccanici sono il fallimento primario degli azionamenti duri (e il recupero dei dati fuori dai piatti non è un task banale, soprattutto in futuro quando può essere difficile trovare unità legacy).


Conclusione

Rispetto ai tradizionali supporti di memorizzazione a lungo termine (nastri, dischi ottici), l'appello dei dischi rigidi è abbastanza evidente: sono piccoli, facili da muoversi, hanno buoni tassi di trasferimento, passano facilmente tra i computer ei dati un tempo abbastanza lungo. Ma, come i due altri supporti di memorizzazione che ho menzionato, i dischi rigidi non vengono senza i loro rispettivi sospetti. Finché periodicamente "aggiornate" i dati sul disco rigido (e, a sua volta, assicurati che gli aspetti meccanici dell'unità stessa siano ancora funzionanti), non dovresti avere problemi.

A seconda della priorità dei dati memorizzati, è ansible aggiornare più spesso il disco rigido. Se sono dati essenziali, consiglio non less di 2 anni al massimo. Se puoi resistere a qualche probabilità di minore perdita di dati (ad esempio alcuni settori danneggiati qua e là), andate con 5 anni. Non occorre molto tempo per copiare i dati dall'unità e copiarlo.

Una cosa non considerata sono le tracce del servo e le marcature. Queste sono scritte una volta in fabbrica e mai più (su dischi moderni). Nessuna quantità di ri-scrive da parte dell'utente o la cosiddetta formattazione a basso livello li rinfresca. Una volta che svaniscono, svaniscono!

E 'diverso dai primi dischi motori passo-passo degli anni '80. Non hanno tracce servo e un formato a basso livello scrive TUTTI i bit – freschi.

I dati sull'HD dovranno durare molto più di due anni, quindi c'è una buona probabilità che tu possa recuperarla.

L'unico problema potrebbe essere che il nuovo hardware potrebbe essere incompatibile con il vecchio hardware, ma due anni non è affatto lungo.

La saggezza tradizionale è che dovresti rivisitare i tuoi dati each cinque anni per assicurarti di poterlo ancora leggere. Il consenso generale è che i piatti magnetici nell'azionamento inizieranno a degradarsi in 5 anni di stoccaggio. Il problema più grande è che la tecnologia di storage cambia. Ciò significa che un formato che funziona oggi non sarà leggibile da 5 a 10 anni da adesso.

L'opzione migliore che hai veramente è avere più copie su più formati e controllare i dati alless una o due volte un decennio. Questo è veramente l'unico modo per assicurarsi che i dati siano intatti e in un formato ancora leggibile.

Se lo puoi permettere, puoi sempre pagare qualcun altro per gestirlo. Servizi come Carbonite possono memorizzare un sacco di dati per lunghi periodi di tempo. Essi possono inoltre fornire servizi di recupero di emergenza nel caso in cui il tuo computer e backup locali siano allentati.

Spero che questo ti aiuti

Ho comprato un vecchio sistema Zenith 386 con un disco rigido a piena altezza RLL, circa 1987 in un negozio di risparmio locale per $ 5. Aveva 640KB di RAM e una CPU 386.

Prima di avere dischi rigidi IDE, avevate unità MFM e RLL; questi non avevano l'elettronica del controller a bordo ma avevano cavi a nastro che sono andati a una scheda ISA controller. Un'avventura molto vecchia.

Lo ha inserito, ha fatto il boot (dopo aver capito il tipo di drive "BIOS" – era qualcosa di simile a 70 MB), va bene. Aveva MS-DOS 5.0 installato. Scandisk ha rivelato un settore sbagliato sull'azionamento. Potrebbe essere stato causato a causa del movimento, questo è l'epoca in cui gli azionamenti non hanno mentito sui loro settori difettosi (e aveva un adesivo "tabella di difetto").

Così immagino se sono in condizioni climatiche controllate e non soggette a shock o vibrazioni che avrebbero durato molto tempo.

I dischi rigidi falliscono e non sono buoni dispositivi di storage a lungo termine. ma non c'è bisogno di riscrivere nulla su di loro …

se si desidera mantenere i dati per lunghi periodi di tempo, get un'unità a nastro magnetico (vengono utilizzate da grandi aziende per i loro dati)

Hard disk, archiviazione flash e CD generalmente durano circa 10 anni max, i nastri magnetici possono durare 50 anni e forse più a lungo.

fonte: https://www.pcmech.com/article/how-long-does-backup-media-last/

Dipende interamente dal rumore elettromagnetico ambientale, dalla densità dei supporti e dalla qualità della testa di lettura / scrittura. Più rumore, dati più densi e meccanismi di lettura / scrittura di qualità inferiori porteranno in modo più veloce l'impostazione del cosiddetto "bit rot". Sarà anche vario a seconda della qualità del motore interno e dei cuscinetti. Parte del problema di rotazione su un vecchio disco è il fatto che sono meccaniche, e le cose meccaniche non invecchiano bene senza manutenzione.

Sul nastro a mag, ho sempre sentito il fattore limitante è il metodo che usano per bind le particelle magnetiche al supporto a nastro. La durata di conservazione in condizioni perfette (nessuna luce, ambiente azotato, temperatura controllata) dovrebbe essere di circa 25 anni (che è un problema per gli ospedali che dovrebbero mantenere i backup dei dati per la vita del paziente). Il nastro continua ad essere utilizzato perché è economico e molto alta densità, non perché ha una durata superiore di scorta.

La durata media dei supporti ottici registrabili è di circa 100 anni in teoria (si noti che i dischi non sono stati attorno a quel tempo per testare effettivamente!) Assumendo assolutamente nessuna luce dopo la masterizzazione. Una volta che si introduce un ambiente con mezzi leggeri e registrabili, tuttavia, la durata della vita scende drasticamente. 10 anni al massimo è quello che mi è stato detto. I veri dischi compressi durano indefinitamente finché i supporti sono interni al disco, ma sono estremamente difficili da produrre e non sono economici per la produzione di un disco unico.

Questo è quello che ricordo di parlare con un venditore di Iron Mountain diversi anni fa. Non abbiamo parlato di dischi magnetici, ma so che non sono più affidabili. I dischi rigidi combinano tre elementi: uno magnetico, uno meccanico e uno elettrico. Tutti e tutti questi sono soggetti a fallimento e per questo motivo gli azionamenti duri sono uno dei dispositivi più comuni a fallire in un sistema operativo. Notenetworking inoltre che i filesystem più moderni come btrfs e ZFS fanno "scrubbing" a livello online in cui il sistema leggerà e riscrive triggersmente i settori dei dischi per mantenere l'integrità magnetica del disco.

Vorrei dire 10-15 anni di vita se la densità non è ridicola alta e si siede il disco su uno scaffale e non toccarlo.

Ciò differirà in base al tipo di HDD.

5 anni suona come una media ragionevole, però.

Per scopi di archiviazione, l'archiviazione magnetica non è l'opzione migliore. Hai bisogno di memory fisica, come i dischi ottici. Questi hanno i loro tipi di kryptonite, ma sono generalmente più adatti per l'archiviazione di archiviazione rispetto ai dischi rigidi magnetici.

La tua domanda è semplice ma implica una risposta complessa.

In poche parole, tuttavia, l'affidabilità a lungo termine e l'integrità dell'archiviazione del disco rigido non sono noti. Anche se l'area magnetica è ancora buona e ha i tuoi dati intatti, la corrosione sulle teste di lettura / scrittura può causare errori di lettura o scrittura.

Detto questo, sono abbastanza sicuro che questo non dovrebbe essere un problema nel tuo caso, in quanto il disco rigido in questione è stato solo memorizzato e lasciato intatto per due anni.