ReadyBoost rallenta i sisthemes con più RAM?

Ho 4 GB di RAM e vorrei utilizzare ReadyBoost per accelerare l'accesso al disco rigido, approfittando del suo metodo di cache del disco rigido.

Tuttavia, come ho capito la tecnologia, il focus ReadyBoost sta riducendo l'utilizzo della RAM, invece di aumentare i tempi di accesso al disco rigido. Cioè, prima di submit qualsiasi cosa alla RAM, se può essere memorizzata nell'unità a penna abilitata ReadyBoost, lo farà.

Per un sistema da 4 GB che non fa molto memory tra la RAM e l'unità disco rigido, non è questo che renderà il mio sistema più lento da quando si leggono i tempi di accesso su un'unità flash USB più rapida che su un disco rigido ancora molto più lento rispetto alla RAM?

O, in altre parole, ReadyBoost rallenta i sisthemes con più RAM di quello che di solito richiede?

Non so che sono d'accordo con l'affermazione: "Il focus ReadyBoost sta riducendo l'utilizzo della RAM, invece di aumentare i tempi di accesso ai dischi rigidi".

Viene utilizzato principalmente per la memorizzazione nella cache, quindi non è necessario leggere nuovamente sul disco rigido, che è più lento. A less che non si disponga di un disco SSD, credo che probabilmente noterai la differenza. Ho visto una grande differenza, soprattutto con le cose associate all'interface.

http://en.wikipedia.org/wiki/ReadyBoost

Su Windows Vista, gli algoritmi less maturi hanno portto a ridurre le performance con ReadyBoost abilitato in un sistema con grandi quantità di memory. Questi algoritmi sono stati migliorati con Windows 7 in modo che anche un sistema con grandi quantità di RAM avrebbe beneficiato di ReadyBoost e sono stati segnalati guadagni di performance ripetibili. Vedi questo post sul blog per ulteriori dettagli.

Con i dati comunemente accessibili, ReadyBoost utilizza la cache di memory flash per piccole letture casuali in tandem con il disco rigido per letture sequenziali di grandi size, sfruttando le caratteristiche veloci di I / O della memory flash. Tuttavia, la memory flash è di solito più lenta per gli I / O sequenziali che i dischi rigidi. Sembra che gli algoritmi correlati a questo process siano stati scarsamente sintonizzati con Windows Vista, ma questo è stato risolto con Windows 7.