Wake-on-LAN su internet è tutto imansible

Ho un nuovo MacBook Pro che voglio essere in grado di accedere tramite ssh o vnc, ma non import quale combinazione di cose che provo nulla sembra funzionare. Anche provato LogMeIn

Come posso impostare il mio MacBook in modo che possa essere in remoto, anche se dorme

Non è ansible inoltrare il pacchetto magico. Funziona su Layer 2 del model OSI ed è indirizzato all'indirizzo MAC (ID ethernet) del computer di destinazione, che non sa nulla di Layer 3 (IP, cioè Internet). Questo è il motivo per cui si chiama Wake-on- LAN .

Quello che puoi fare è installare il software sul router che può submit un pacchetto magico alla macchina in questione dopo aver eseguito l'accesso al router. Lo faccio con un WRT54GL che esegue il firmware del pomodoro . Sono sicuro che potrebbe anche essere realizzato con DD-WRT .

Per rispondere al resto della tua domanda, la maggior parte delle persone che utilizzano il software di accesso remoto non si preoccupano di dormire in primo luogo. Ma a prescindere, uso di frequente la condivisione dello schermo incorporata di OS X, che è fondamentalmente VNC con authentication avanzata. Altri utilizzano spesso client e server VNC di terze parti, come il server Vine (Oppure, aprono solo il server di condivisione schermo / desktop remoto a connessioni VNC less sicure). Questi tutti richiedono che le porte appropriate siano inoltrate dal router.

Un approccio più user-friendly è il TeamViewer di terze parti, abbastanza shiny, gratuito per uso personale e non richiede l'inoltro della port poiché il computer "server" effettua una logging in uno dei server di TeamViewer dietro la networking per aspettare connessione "client".

Se hai una TimeCapsule allora puoi farlo in teoria. Quando un Mac va a dormire, invia un messaggio a un "Sleep Proxy" che pubblicizza quali servizi possono offrire è svegliato. La Time Capsule si prende cura di svegliare il MacBook, anche in modalità wireless.

Vedi: http://support.apple.com/kb/HT3774 che dice anche che funziona per Back To My Mac.

Ho ottenuto il lavoro:

  1. Il mio router inoltra la port UDP 9 alla macchina che dovrebbe svegliarsi
  2. La macchina ha triggersto WOL ed è collegato al router usando ethernet.
  3. Utilizzo http://www.dslreports.com/wakeup per svegliare la macchina (specificando il mio IP WAN e l'indirizzo MAC della macchina)

Dopo un paio di secondi, la macchina è in piedi e posso ad esempio. accedere utilizzando SSH.

Ho un router Zyxel P-2602HW-D1A e un Macbook che esegue OS X 10.7 (Lion).

Devo ancora trovare uno strumento di row di command per Mac / Unix che può fare WOL su Internet (ad esempio, specificando sia l'indirizzo MAC che l'IP), ma c'è uno strumento per Windows qui: http://www.matcode.com/ wol.htm

Perché non solo inoltrare una port sul router che probabilmente hai? In questa configuration, il router avrebbe l'IP esterno statico (o utilizza un servizio DNS dinamico), il router inoltra qualsiasi traffico ad una delle sue porte al server (che dovrebbe avere un IP statico all'interno della LAN) oppure potrebbe inoltrare ad un indirizzo broadcast della tua LAN.

Ora submit il pacchetto WOL ai router IP e la specifica port inoltrata dovrebbe avviare il server (perché all'interno del pacchetto WOL c'è il MAC del server).

L'inoltro di porte è una caratteristica piuttosto comune nei router, quindi non ci dovrebbero essere necessità di coraggiosi firmware hack / routers capaci di WOL.

Questi vedono per sostenere la mia idea:

Per coloro che eseguono Tomato da Shibby , altri software basato su Tomato o OpenWRT sul loro router, è ansible scrivere un piccolo script per svegliare automaticamente qualsiasi PC della networking locale che riceve una nuova connessione nella port SSH. Ho scritto su questo sul mio blog e il codice è in github gist .